CHIRURGIA DELLE ORECCHIE

Foto CHIRURGIA DELLE ORECCHIE

CHIRURGIA DELLE ORECCHIE – Cannes & Nice | Dr. Victor Médard de Chardon

CHIRURGIA DELLE ORECCHIE « A SVENTOLA » O OTOPLASTICA

La correzione delle orecchie « a sventola » necessita di un intervento chirurgico, definito «otoplastica», che rimodelli i padiglioni ritenuti eccessivamente visibili. L’intervento è di regola realizzato ad entrambe le orecchie, ma talvolta può essere unilaterale. Un’otoplastica si propone di correggere le anomalie della cartilagine presenti a livello del padiglione auricolare e responsabili dell’aspetto «a sventola». In maniera schematica, si possono distinguere tre tipi di malformazioni che spesso si associano più o meno tra di loro:
- Eccessiva ampiezza dell’angolo tra il padiglione auricolare e il cranio creando un «distacco» vero e proprio (Helix Valgus).
- Eccessiva grandezza della conca auricolare che spinge l’orecchio in avanti, accentuandone l’aspetto «a sventola» (ipertrofia della conca)
- Un appiattimento delle pieghe naturali cartilaginee che risulta in un aspetto troppo liscio del padiglione auricolare, come se fosse «senza pieghe» (difetto della piega antielica).

L’intervento mira a correggere in maniera definitiva queste anomalie rimodellando la cartilagine, in modo da ottenere delle orecchie «riavvicinate», simmetriche, di grandezza e aspetto naturali, per permettere quindi di porre fine agli scherni e ad altre osservazioni irriverenti che possono essere all’origine di difficoltà psicologiche o di conflitti scolastici. Un’otoplastica può essere praticata sia negli adulti che negli adolescenti, ma nella maggior parte dei casi la correzione è presa in considerazione fin dall’infanzia, in cui può essere praticata a partire dai 7 anni di età, non appena il bambino ne manifesti il desiderio.

MODALITÀ DI INTERVENTO

Ricovero: ambulatoriale o day-hospital

Anestesia: locale pura o diazanalgesia (anestesia locale con sedazione o anestesia «vigile») o generale

Durata: 45 minuti

PRINCIPI

Incisioni cutanee perfettamente nascoste

Rimodellamento delle cartilagini per correggere l’aspetto distaccato

POST-OPERATORIo

Dolori moderati (alleviati da medicinali antalgici)

Ecchimosi (lividi) frequenti: 7 giorni

Edema frequente: che ricopre le pieghe naturali

Nessun filo di sutura da rimuovere

Benda contenitiva per 15 giorni, giorno e notte, poi per 3 settimane solo la notte

COPERTURA DA PARTE DEL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE FRANCESE

È possibile prevedere la copertura da parte del sistema sanitario nazionale francese.

Fate le vostre domande al chirurgo