CHIRURGIA DELLE PALPEBRE O BLEFAROPLASTICA

Foto PALPEBRE O BLEFAROPLASTICA

CHIRURGIA DELLE PALPEBRE O BLEFAROPLASTICA – Cannes & Nice | Dr. Victor Médard de Chardon

Uno sguardo pesante, triste e stanco? Con l’età le palpebre possono sciuparsi e possono comparire eccessi di cute, cerchi e borse sotto gli occhi. L’angolo dell’occhio scende, gli zigomi si svuotano e si abbassano e si fissano le rughe d’espressione delle zampe di gallina e della glabella. Le palpebre superiori diventano pesanti e cadenti. Lo sguardo può quindi apparire triste o affaticato.

La blefaroplastica: verso uno sguardo riposato e disteso. I principi di un ringiovanimento o di un abbellimento medico-chirurgico dello sguardo sono adattati a ciascun paziente e consistono nel ridare tensione alla pelle, ripristinare i volumi (riduzione delle borse e ripristino degli zigomi), curare le occhiaie, risistemare gli zigomi e risollevare l’angolo dell’occhio. L’obiettivo è di «illuminare» lo sguardo, «addolcire» quei tratti che ne segnano l’invecchiamento. Questo intervento si pratica di norma a partire dai 40 anni.

MODALITÀ DI INTERVENTO

Ricovero: ambulatorio o 1 notte

Anestesia: generale, diazanalgesica (locale con sedazione o anestesia vigile) o locale

Durata: da 1 a 2 ore

PRINCIPI DELLA CHIRURGIA DELLE PALPEBRE

CHIRURGIA DELLE PALPEBRE SUPeRIORI: BLEFAROPLASTICA SUPERIORE

Obiettivo di un’operazione di chirurgia estetica delle palpebre superiori è il trattamento delle palpebre cadenti. L’effetto ricercato è uno sguardo luminoso. Gli occhi catturano maggiormente la luce, lo sguardo appare ringiovanito, riposato e disteso.
Si asporta chirurgicamente la pelle in eccesso che porta le palpebre ad avere un aspetto cadente.

CHIRURGIA DELLE PALPEBRE INFERIORI: BLEFAROPLASTICA INFERIORE TRAMITE ACCESSO SOTTO-CILIARE

Gli obiettivi di un’operazione di chirurgia estetica delle palpebre inferiori sono molteplici:
Trattare le rughe delle palpebre inferiori ridonando una tensione moderata per ottenere un risultato naturale;

Trattare o ridurre le borse sotto gli occhi (borse adipose delle palpebre inferiori);

Ridurre le occhiaie e il solco palpebro-giugale;

L’incisione si trova 1 mm sotto le ciglia;

La pelle della palpebra inferiore è sollevata in maniera dolce per un risultato naturale;

Si interviene chirurgicamente sulle borse adipose sotto gli occhi;

Si migliorano le occhiaie ed il solco palpebro-giugale;

Lo sguardo appare così meno affaticato.

CHIRURGIA DELLE BORSE SOTTO GLI OCCHI SENZA CICATRICI: BLEFAROPLASTICA TRAMITE ACCESSO CONGIUNTIVALE

L’obiettivo di un’operazione di chirurgia estetica delle palpebre inferiori tramite accesso congiuntivale è quello di trattare le borse delle palpebre inferiori (le borse sotto gli occhi) senza lifting della pelle e senza cicatrice:
L’incisione si trova nella congiuntiva e non esistono cicatrici evidenti;

Si eliminano chirurgicamente le borse adipose delle palpebre;

Lo sguardo appare ringiovanito e non ci sono fili di sutura da rimuovere.

POST-OPERATORIO

Dimissione in serata o il giorno seguente senza medicazione

Nessun dolore, ma un disagio come lacrimazione e pizzicore

Ecchimosi (lividi) frequenti: da 7 a 15 giorni.

Edema frequente: alcuni giorni.

I fili di sutura sono rimossi tra il 3° e il 6° giorno.

Indurimento non visibile dell’angolo dell’occhio: da 1 a 3 mesi.
Ripresa delle attività sociali a partire dal 7° giorno.

Risultato immediatamente visibile.

Risultato definitivo entro 6 mesi.

Cicatrici molto spesso invisibili, in quanto perfettamente nascoste.

VERSO UN RINGIOVANIMENTO ARMONIOSO DELLO SGURADO, L’OTTIMIZZAZIONE DEL RESULTATO E DEL SUO MANTENIMENTO

Per trattare tutte le componenti dell’invecchiamento nell’ottica di un ringiovanimento globale ed armonioso dello sguardo, si associano spesso altre tecniche di medicina e chirurgia estetica:

·         Lifting mediofacciale: ripristinare il volume degli zigomi, trattare le occhiaie

·         Lifting temporale: risollevare la coda del sopracciglio, levigare le tempie

·         Cantopessi esterna: sollevare l’angolo dell’occhio

·         Iniezione della tossina botulinica (botox, vistabel, azzalure, dysport, bocouture): trattare le rughe (zampe di gallina, della glabella e della fronte), sollevare le sopracciglia e illuminare lo sguardo

·         Iniezione di filler (acido ialuronico o lipostruttura secondo Coleman): trattare le occhiaie o ripristinare il volume degli zigomi.

·         Tecniche di resurfacing cutaneo (dermoabrasione, peeling, laser, luce pulsata): trattare alcuni aspetti della superficie della pelle (pelle sciupata, macchie solari, piccole rughe)

Fate le vostre domande al chirurgo