CHIRURGIA ESTETICA DELL’ADDOME - Cannes & Nice | Dr . Victor Médard de Chardon

Gli inestetismi che colpiscono la parete addominale sono percepiti e vissuti in maniera particolarmente negativa.

COMPONENTI ANATOMICHE

La chirurgia per il ringiovanimento e l’abbellimento dell’addome prende in considerazione diverse componenti anatomiche:

- La pelle: con l’età, le gravidanze e le fluttuazioni ponderali, la pelle si rilassa facendo comparire smagliature e perdendo la propria elasticità. Nel migliore dei casi la pelle si rilassa soltanto, mentre nel caso peggiore si può formare un addome pendulo o grembiule addominale che può coprire il pube e gli organi genitali.

- Il tessuto adiposo: questo è più o meno abbondante e si suddivide in percentuale variabile sull’addome.

I muscoli della parete addominale (i muscoli retti): si indeboliscono nel soggetto sedentario e si allontanano l'uno dall'altro nella donna che ha avuto figli. La cinghia addominale perde quindi la propria capacità di sostenere e trattenere il contenuto addominale (tubo digerente). Di conseguenza, sotto la pressione delle viscere, l'addome si rilassa ed assume un aspetto tondeggiante.

OBIETTIVI

L’obiettivo di un’addominoplastica è di trattare le tre componenti indicate in precedenza:
- Rimuovere la pelle più rovinata (rilassata, cicatriziale o con smagliature) e di stendere nuovamente la pelle periferica sana
- Trattare gli eccessi adiposi localizzati attraverso la liposuzione (lipoaspirazione)
- Trattare le anomalie della parete muscolare (diastasi, ernia)

MODALITÀ DI INTERVENTO

Ricovero: da una a due notti
Anestesia: generale
Durata: 2 ore

PRINCIPI DI INTERVENTO

ADDOMINOPLASTICA AD ALTA TENSIONE SUPERIORE

«L’addominoplastica ad alta tensione superiore» permette di effettuare un lifting all’addome in modo intenso e duraturo, con maggiore sicurezza.
Saranno visibili due cicatrici:
- Una cicatrice nella parte inferiore dell’addome che sarà nascosta dallo slip o dal costume (cicatrice da cesareo allungata verso le parti più laterali)
- Una piccola cicatrice intorno all'ombelico

MINI ADDOMINOPLASTICA

Quando il rilassamento cutaneo predomina nella regione sotto l’ombelico, talvolta è possibile realizzare una mini-addominoplastica che consiste nell’effettuare un lifting della parte dell’addome sotto l’ombelico. Questo intervento, le cui indicazioni sono rare, permette di evitare una cicatrice intorno all’ombelico.

LIPOASPIRAZIONE

Le addominoplastiche (mini-addominoplastica e addominoplastica ad alta tensione superiore) sono quelle che più spesso si associano alla scultura della regione addominale attraverso la lipoaspirazione (epigastrio e fianchi) per perfezionare la silhouette.

post-operatoriO

Edema (leggero rigonfiamento): 1 mese
Risultato immediatamente visibile e straordinario
Risultato stabile e definitivo dopo tre mesi
Obbligo di indossare una guaina contenitiva: 4 settimane
Obbligo di indossare calze contenitive: 15 giorni
Ripresa dell’attività lavorativa: tra la seconda e la quarta settimana
Ripresa delle attività sportive (rinforzo dei muscoli retti): quarta settimana
Maturazione delle cicatrici: da 6 a 12 mesi

COPERTURA DA PARTE DEL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE FRANCESE

Il solo criterio preso in considerazione dal sistema sanitario nazionale è la presenza di un grembiule addominale che ricopra il pube (in maniera parziale o meno). In tale circostanza, il vostro chirurgo vi sottoporrà un accordo preliminare e sarete convocate dal medico consulente del SSN che delibererà in seguito.

Fate le vostre domande al chirurgo